“Ci deludono le irresponsabili illazioni di alcuni esponenti dei 5 Stelle su presunti accordi tra la Lega e il Pd. Nessun accordo ma solo la necessita’ di aspettare a domani, 11 aprile, giorno nel quale verranno presentati i piani di rientro”. Cosi’ Gianluca Cantalamessa, deputato segretario della Lega in Campania in merito al commissariamento della sanita’ in Campania. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino, oggi aveva parlato di un “accordo politico” tra la Lega e il governatore Pd Vincenzo De Luca in vista delle elezioni regionali del 2020. Questo, secondo l’esponente M5S, il motivo del ‘no’ del Carroccio a preferire un nuovo commissario in sostituzione di De Luca che avrebbe fatto saltare la nomina prevista ieri in Consiglio dei ministri. “Negli ultimi 4 anni – continua Cantalamessa – i piani di rientro sono stati rispettati e, se fossero rispettati anche quelli di domani, non ci sarebbe, per questo aspetto la necessita’ di commissariare De Luca. Altro discorso e’ la questione dei Lea (livelli essenziali di assistenza ) e, in questo caso, non si stanno rispettando i minimi previsti da vari anni. Per questo motivo attendiamo i dati di domani per valutare tutte le ipotesi, incluso quella eventuale di proporre commissariamenti delle singole strutture mal funzionanti, non toccando le eccellenze. A noi non interessano le poltrone ma solo la salute dei cittadini campani”.
CONDIVIDI