I primi 800 anziani con più di 80 anni residenti sul territorio dell’ASL Napoli 2 Nord si sottoporranno a vaccinazione domani nei sedici centri vaccinali straordinari allestiti dall’Azienda Sanitaria. Per essere più vicini ai cittadini è stata richiesta la collaborazione con i Comuni del territorio, allestendo punti per la vaccinazione in luoghi destinati alla cultura, allo sport o nei pressi di parrocchie.

Dice Antonio d’Amore, Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord. “Si tratta di un primo esempio di ciò che vedremo nelle prossime settimane sul nostro territorio. Stiamo dialogando in modo proficuo con i Comuni – che ringrazio per la pronta disponibilità evidenziata – per far entrare la vaccinazione sui territori, utilizzando luoghi che appartengono alle Comunità. Quanto più riusciremo in questa operazione, tanto più assisteremo ad una massiccia adesione dei cittadini alla campagna e ad una disponibilità degli anziani ad uscire di casa per recarsi presso il punto vaccinale. Per accogliere al meglio i nostri anziani, a ciascuno sarà offerta una bottiglietta di acqua e delle caramelle.”

Complessivamente il territorio dell’ASL Napoli 2 Nord conta circa 44.000 anziani con più di 80 anni; al momento si sono prenotati sulla piattaforma della Regione Campania dedicata alla vaccinazione circa il 30% degli aventi diritto (13200). Questo fenomeno potrebbe essere determinato dalla scarsa diffusione delle tessere sanitarie di tipo TEAM – indispensabile per prenotarsi – tra la popolazione ultraottantenne del territorio dell’ASL; il 50% circa degli over80 residenti nei 32 Comuni del territorio non ha una tessera sanitaria del tipo TEAM. La consegna dei vaccini Pfizer presso i 16 centri vaccinali sarà effettuata da autofrigo del servizio farmaceutico aziendale, utilizzando speciali borse termiche capaci di garantire il mantenimento della catena del freddo. 

Il piano organizzativo dell’ASL Napoli 2 Nord prevede di calendarizzare per i primi giorni di attività circa 800 vaccinazioni al giorno per i pazienti ottantenni, mentre, una volta a regime, si prevede di vaccinare oltre 2500 persone al giorno nella fascia di età over80. L’obiettivo dell’Azienda, compatibilmente con la puntualità delle consegne dei vaccini, è quello di completare la vaccinazione all’intera popolazione di ultraottantenni entro la metà di marzo.

Parallelamente a quanto sarà fatto per gli anziani continua la vaccinazione in favore dei sanitari e si sta procedendo con la programmazione della campagna diretta al personale scolastico e alle forze dell’ordine.  

Sono già stati consegnati presso le farmacie dell’ASL Napoli 2 Nord nuove scorte di vaccini Pfizer – che serviranno per vaccinare gli anziani – mentre è previsto per i prossimi giorni l’arrivo dei primi flaconi Astrazeneca, destinati a personale non sanitario di età inferiore ai 55 anni.

CONDIVIDI