La Procura di Brescia ha disposto l’autopsia della piccola Nicole, morta a Brescia a causa di un’infezione partita da un’otite. L’esame autoptico sarà eseguito all’ospedale di Brescia con consulenti non locali. La Procura di Brescia iscrive nel registro degli indagati infatti tutti i medici che hanno preso in cura in un mese la bambina di quattro anni e non hanno realizzato l’entità del rischio al quale andava incontro, e che pur avendola visitata non ne hanno disposto il ricovero. 

CONDIVIDI