I docenti di Biologia dell’Università di Padova non parteciperanno più alle commissioni dell’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di biologo finché l’Ordine nazionale dei biologi «manterrà le attuali posizioni sulla presunta pericolosità dei vaccini, più volte smentita dalla scienza». La protesta segue il caso dei io mila euro donati dall’Ordine al Coordinamento veneto per la libertà delle vaccinazioni. Replica Vincenzo D’Anna, presidente dell’Ordine: «Faremo un esposto a ministero e rettore. Se i docenti padovani non faranno l’esame, andremo nella sede più vicina o chiameremo docenti da fuori».

CONDIVIDI