Bizzarro il rimedio di una naturopatata canadese, che ha dichiarato sul suo blog di aver trattato un bambino con problemi comportamentali con un rimedio omeopatico a base di saliva di cane affetto da rabbia. Oltre a non essere mai stata testata sotto il profilo dell’efficacia, affermano alcuni esperti citati dal Washington Post, la “terapia” potrebbe essere pericolosa. La vicenda ha preoccupato Bonnie Henry, health officer dello Stato di British Columbia. Non c’ alcuna evidenza che questo trattamento abbia un beneficio terapeutico – afferma Henry -. Ancora più importante: sono preoccupata dal fatto che, se veramente questo prodotto contiene quello che suggerisce, potrebbe mettere il paziente a rischio di contrarre la rabbia, una malattia potenzialmente letale che si trasmette attraverso la saliva. A scatenare le polemiche è stato un post sul blog di Anke Zimmermann, naturopata di Victoria, che ha raccontato di aver curato il bambino di 4 anni con Lyssinum, un preparato omeopatico a base appunto di saliva di cane con rabbia. A scuola si nascondeva sotto i tavoli – racconta la naturopata, che spiega di aver pensato al rimedio perché il bimbo era stato morso in passato da un cane – e ringhiava ai compagni. Dopo pochi minuti di trattamento mi ha sorriso, come se tutte le luci si fossero accese .

CONDIVIDI