“L’approvazione del Ddl Lorenzin è una notizia importante per il sistema sanitario nazionale. Bisogna dare merito al ministro della Salute, che ha condotto una battaglia non facile, e a tutto il Parlamento che ha utilizzato fino all’ultimo giorno utile per raggiungere un traguardo di così grande impatto, certamente non definitivo, ma in grado di aprire lo scenario su nuovi elementi di discussione”. Lo dichiara Francesco Bevere, Direttore generale di Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali.

“Ci sarà tempo – osserva in una nota – per intervenire e limare le opinioni diverse emerse durante il dibattito parlamentare, così da favorire un gioco di squadra, nel rispetto di ruoli e competenze di ognuno dei profili impegnati, essenziale per la solidità tecnico-specialistica del Ssn. È un complesso di norme che introduce novità molto attese, come la costituzione dell’Ordine degli infermieri. Grande apprezzamento merita, inoltre, l’inasprimento delle pene per chi esercita abusivamente le professioni sanitarie e per chi si rende colpevole degli odiosi maltrattamenti nelle strutture socio sanitarie”.

“Da oggi la sanità italiana – conclude Bevere – ha nuovi strumenti in più per migliorare se stessa, ampliando e rinnovando ogni discussione necessaria a mettere al centro i bisogni delle persone”.

CONDIVIDI