«Per nessuna ragione gli ospedali dell’Asl Napoli i Centro devono essere oggetto di interessi da parte di privati». A scriverlo in una circolare indirizzata a tutti i direttori sanitari è il neo commissario Ciro Verdoliva, che a meno di due settimane dal suo insediamento  dichiara guerra al fenomeno dell’ambulanza “selvaggia”. Un messaggio sintetico con cui il  commissario straordinario stigmatizza uno dei tanti problemi rilevati nei sopralluoghi fatti presso gli ospedali: «Nel corso delle visite ho notato, in modo lampante, la presenza di autoambulanze “private” in sosta nelle aree esterne (parcheggi, strade, ecc.) e inteme ai complessi ospedalieri», scrive. «Ho notato la presenza di personale di società private relative a trasporto infermi senza – apparentemente – essere impegnate in trasporto attivo. E ho notato tanti biglietti pubblicitari di società private trasporto infermi diffusi all’interno delle aree operative e nelle aree comuni». Ospedali quindi tappezzati di volantini e biglietti da visita a scopo pubblicitario. Una modalità che chiaramente approfitta del dolore o della scarsa lucidità legata ad un momento di sofferenza per vendere il proprio servizio, contro cui il commissario dell’Al Napoli 1 è deciso a combattere. Nulla a che vedere con le moltissime associazioni o società che operano in modo corretto e senza speculazioni.

CONDIVIDI