“Mi rivolgo alla generosità dei cittadini per fare fronte alla grave carenza di sangue che stiamo vivendo”. L’appello arriva da Franco Paradiso, direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera “AntonioCardarelli” di Napoli. L’ospedale ricorda che non c’è alcuna distinzione di gruppo sanguigno e chiunque vorrà donare il sangue potrà recarsi presso il Servizio immunotrasfusionale del Cardarelli, al padiglione E piano 0, “a digiuno o dopo una leggera colazione”, da lunedì a sabato dalle 8 alle 13. Dopo la trasfusione a ciascun donatore sarà offerta una colazione completa.

Dall’azienda ospedaliera ricordano inoltre che possono donare i cittadini che hanno compiuto i 18 anni e che non abbiano più di 60 anni. Per poter donare il sangue in sicurezza si deve avere un peso corporeo non inferiore ai 50 kg e uno stile di vita sano, cioè nessun comportamento a rischio che possa compromettere la salute di chi dona o quella di chi riceve il sangue. L’idoneità alla donazione verrà comunque stabilita mediante un colloquio personale e riservato, una valutazione clinica da parte di un medico e dopo aver effettuato gli esami di laboratorio previsti per garantire la sicurezza del donatore e del ricevente.​

CONDIVIDI