Stato di agitazione dei lavoratori metalmeccanici negli appalti nella sanità campana. A proclamarlo la Fiom «riservandosi, nel caso non vi sia una rapida convocazione da parte della Regione, di proclamare lo sciopero e arrivare ad una grande manifestazione a Napoli presso la sede della Regione Campania». Lo comunicano Cgil e Fiom regionali in una nota nella quale si ricorda che «grazie alle iniziative della Fiom è stata conquistata da due anni una intesa con la Regione Campania e la Soresa che prevede la garanzia dell’assunzione dei lavoratori metalmeccanici già occupati in caso di cambio appalto nelle Asl della Campania». Un’intesa «fino ad oggi rispettata, garantendo non solo l’occupazione, ma anche il mantenimento di tutti i diritti contrattuali, dell’articolo 18, dell’anzianità pregressa. Ora, per alcuni nuovi cambi appalto si vuole mettere in discussione questo impegno da parte di alcune aziende (Cpl Concordia nell’Asl 1 di Napoli, così come per gli appalti delle scuole nel Comune di Napoli)”.

CONDIVIDI