SONY DSC

E’ stata aperta un’ inchiesta con l’ipotesi di omicidio colposo a carico di ignoti sull’uomo di 87 anni trovato morto questa mattina in una voragine in via Berno, nel quartiere genovese di San Fruttoso. La polizia ipotizza che possa essere caduto a causa di un malore. La vittima e’ Emilio Quinto, ex artigiano. L’uomo potrebbe essere uscito da casa per chiedere aiuto dopo essersi sentito male e, una volta in strada, sarebbe caduto nella voragine da tempo transennata. Il corpo e’ stata recuperato dai vigili del fuoco. La voragine, profonda circa 3 metri, risale al marzo 2016, quando Genova fu colpita da una violenta ondata di maltempo. Ma gia’ dal 2011, anno della drammatica alluvione che costo’ la vita a sei persone, tra le quali 2 bambine, in quel tratto di strada c’erano stati cedimenti d’asfalto. La via si snoda ai margini della tombinatura del rio Rovare, uno dei corsi d’acqua “sotterranei” di Genova. Sulla responsabilita’ degli interventi sulla strada, da almeno 7 anni, si susseguono liti tra Comune e privati.

CONDIVIDI