L’Antitrust ha deliberato l’avvio di un procedimento istruttorio per possibili condotte anticoncorrenziali poste in essere dalle societa’ Kedrion e Grifols Italia in occasione della loro partecipazione in forma associata (mediante raggruppamento temporaneo di imprese) a una gara per l’affidamento dei servizi di ritiro del sangue offerto da donatori nazionali, produzione di farmaci plasmaderivati e loro fornitura al sistema sanitario. La gara, spiega una nota dell’Authority, e’ stata bandita dall’agenzia Intercent-Er per conto di un raggruppamento di regioni e aggiudicata nel settembre 2017 al Rti Kedrion-Grifols. L’istruttoria e’ finalizzata a verificare se e in che misura i rapporti tra Kedrion e Grifols, a partire dal raggruppamento costituito per partecipare alla gara, siano riconducibili a un’intesa contraria ai principi della concorrenza. Il procedimento e’ stato avviato su segnalazione di altre due imprese partecipanti alla gara (Baxter-Shire e Csl Behring), e dovra’ concludersi entro il 31 dicembre 2018. L’avvio del procedimento e’ stato notificato alle imprese, nel corso di alcune ispezioni effettuate dall’Autorita’ in collaborazione con il Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

CONDIVIDI