Ancora un’aggressione violenta contro il personale sanitario. Il Mattino riposta che stamane, al Cardarelli, nell’ambulatorio cardiologico dell’ospedale un uomo ha tirato pugni sul volto di un medico, il quale è finito al pronto soccorso. Causa scatenante dell’aggressione, la prescrizione di un esame di approfondimento diagnostico non urgente, da prenotare, alla signora appena visitata. La prospettiva di attendere non è piaciuta al marito della donna, che ha preteso di eseguire l’esame subito, iniziando a minacciare il dottore. Sono seguiti ripetuti pugni al volto del dottore, strattonato con forza tale da strappargli il camice. Subito dopo la coppia si è allontanata, mentre il cardiologo 61enne è stato assistito al pronto soccorso del Cardarelli per traumatismo facciale e del naso. L’uomo ha provveduto a denunciare immediatamente l’accaduto alla polizia presente all’ interno dell’ospedale. Il medico ha ricevuto la solidarietà del manager Verdoliva che ha espresso la sua vicinanza e l’indignazione per quanto accaduto.
CONDIVIDI