“Sono i giovani quelli piu’ a rischio contagio Hiv/AIDS, questo perche’ in assenza di piani di prevenzione e informazione e’ diminuita la percezione della gravita’ del rischio” – interviene cosi’ Flora Beneduce, consigliere regionale e responsabile del Dipartimento sanita’ di Forza Italia in occasione della Giornata Mondiale dell’AIDS che si celebra il 1 dicembre. “E’ un allarme che non puo’ essere sottovalutato – aggiunge la consigliera – considerati gli effetti devastanti della malattia in termini sociali e sanitari”. “Intanto in Campania il Centro di riferimento A.I.D.S. ha un sito fermo al 2014 e non ha mai costituito al suo interno la Consulta Regionale delle associazioni di lotta alla malattia – continua la Beneduce – segnali questi che fanno percepire il disinteresse su una questione rilevante di politica socio- sanitaria”.

Flora Beneduce

“Proprio su questo punto ho presentato un’ interrogazione al Presidente De Luca per conoscere lo stato delle attivita’ del Centro di Riferimento regionale e per avere indicazioni sui tempi di costituzione della Consulta delle associazioni”. “Non possiamo lasciare soli le persone che ricevono una diagnosi di Hiv ma dobbiamo assicurare una rete integrata e coordinata di servizi in grado di fare prevenzione e cura”. “Bisogna fare chiarezza sul funzionamento e sulle attivita’ svolte dal Centro di riferimento regionale – conclude la Beneduce – per dare impulso ad un percorso diagnostico-terapeutico- assistenziale in grado di affrontare adeguatamente l’Hiv/AIDS aiutando i pazienti e le associazioni che li rappresentano”.

CONDIVIDI