Avere il gruppo sanguigno ‘0’ può aumentare il rischio di morire di emorragia per ferite gravi. Lo ha scoperto un team di ricercatori del Tokyo Medical and Dental University Hospital che ha analizzato i dati di 901 pazienti arrivati nei pronto soccorso del Giappone tra il 2013 e il 2016 e ricoverati in terapia intensiva. Il tasso di mortalità tra chi aveva il gruppo ‘0’ era del 28% più alto rispetto ad altri gruppi sanguigni. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista ‘Critical Care’.

“L’emorragia è la principale causa di decesso nei pazienti con una trauma grave, ma gli studi sull’associazione tra i diversi gruppi sanguigni e questo pericolo sono davvero pochi in letteratura scientifica – hanno spiegato gli scienziati al ‘Telegraph’ – Con il nostro studio volevamo testare l’ipotesi che la sopravvivenza ad una trauma fosse influenzata dal gruppo sanguigno”.

Secondo la ricerca una delle possibili spiegazioni di questa particolarità da non sottovalutare è “che le persone con sangue di tipo ‘0’ hanno livelli più bassi del fattore Von Willebrand, un agente coagulante che può aiutare a prevenire emorragie potenzialmente letali”, conclude la ricerca.

CONDIVIDI