Una storia che sarebbe potuta terminare con un finale diverso, tragico, e che in ogni caso fa pensare.Un ragazzino di 14 anni ieri mattina si è sentito male, mentre era a scuola in un istituto di Scampia.  Dolori al torace e difficoltà nella respirazione hanno spinto la direzione scolastica ad allarmare il 118. intervenuto nel plesso scolastico con l’ambulanza della postazione Aeroporto.

All’arrivo degli operatori sanitari per i primi soccorsi, l’equipe del 118 ha riscontrato il minore in stato cianotico, abbondante sudorazione e con grandi difficoltà nel respirare. Così il ragazzino è stato sottoposto alla terapia cortisonica ed alle prime operazioni salvavita, mentre veniva trasportato d’ urgenza  in codice rosso all’ ospedale Cardarelli. La causa del malore,  come segnalato dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” in un post su facebook, potrebbe risiedere nell’  aver inalato il fumo tossico dei copertoni bruciati all’interno del campo Rom vicino alla scuola. E sebbene al Cardarelli il ragazzo abbia ripreso la regolarità dei suoi parametri vitali compromessi da laringospasmo e stenosi bronchiale, come descritto nei referti, il fatto lascia emergere un pericolo non calcolato per la salute dei ragazzi a cui sarebbe bene porre rimedio.

CONDIVIDI