Una donna di 102 anni, e’ stata sottoposta, stamattina, ad intervento chirurgico, al reparto di Ortopedia dell’ospedale Gravina di Caltagirone, per la riduzione di una frattura complessa al femore. La paziente e’ arrivata al pronto soccorso alle 19.30 di due giorni fa. Le sue condizioni post operatorie sono buone. E’ gia’ in stanza di degenza e nel pomeriggio iniziera’ la fisioterapia. L’intervento e’ stato eseguito entro le 48 ore, cosi’ come previsto dalle linee guida: riduzione della frattura e la sostituzione protesica. Un intervento tempestivo riduce il rischio di mortalita’ e di disabilita’ del paziente. A parte l’eccezionalita’ dei 102 anni della paziente, sottolineano dall’Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Catania, non e’ caso isolato all’ospedale di Caltagirone dove si sono registrati, nel 2017, oltre 200 interventi di riduzione delle fratture di femore nell’anziano, il 74% dei quali eseguiti entro le 48 ore. Il dato e’ di gran lunga migliore rispetto a quello previsto dal regolamento del Ministero della Salute sugli standard quantitativi e qualitativi dell’assistenza ospedaliera che fissa al 60% la proporzione minima di interventi chirurgici entro 48 ore, su pazienti anziani con frattura di femore.

CONDIVIDI